Siamo l’unione morale, spirituale, sociale, cristiana dei diversamente abili d’Italia e di tutta l’Europa.
Morale, perché respingiamo la ghettizzazione e l’emarginazione dei diversamente abili, così come la disattenzione e l’indifferenza verso i loro problemi quali atti immorali, contrari a qualunque Costituzione che si definisca democratica.
Spirituale, perché nessuno come chi soffre, giorno dopo giorno le proprie pene, si fa partecipe delle pene degli altri.Chi ha in sé il dolore é un portatore di gioia. Chi é abituato al pianto ama il sorriso.
Sociale, perché ai diversamente abili é negato il diritto a un reale inserimento nel mondo produttivo, fino a considerarli una sub-popolazione destinata a vivere di assistenza, mentre essi potrebbero essere autosufficienti e non gravare sulla spesa pubblica.
Cristiana, perché i diversamente abili hanno dichiarato la loro fiducia nell’operato della Chiesa Cattolica Apostolica Romana, riconoscendo al Papa, ai suoi Cardinali, a suoi Vescovi e ai suoi sacerdoti, la funzione di guide spirituali per affrontare con coraggio e fede le avversità della vita.

Che cos’è il M.E.D.A.
Il M.E.D.A. é un movimento di massa  il cui obiettivo primario é quello di battersi per ottenere quanto ai diversamente abili spetta per diritto qualunque sia la loro fede o il loro credo.
Il M.E.D.A. per diversamente abili non intende solamente coloro che soffrono una qualche disabilità fisica, ma tutti quei cittadini che per condizione sociale sono costretti a vivere ai limiti della sopportabilità civile quali pensionati, disoccupati, emarginati etc. .

Sig.ra MARIA RICCELLI


PRESIDENTE M.E.D.A. (movimento europeo diversamente abile)
Nata nel 1958, sposata con 2 figli.

Vive a Verona dal 2002 e prima ha vissuto nel Bresciano, trasferendosi dalla Brianza appena arrivata al Nord.

“Sono anch’io una figlia d’immigrazione, le mie origini sono Calabresi, sono la prima di 4 sorelle e 1 fratello i miei genitori persone molto semplici, umili e gran lavoratori, sono cresciuta nel rispetto del prossimo e con un forte senso di responsabilità e valori. Quei valori che sembra non esistano più, 15 anni fa si ammala mio padre di Alzheimer, e come una doccia fredda ci blocca, impotenti a non poter far nulla per vedere quel padre che con tanta fatica era giunto alla pensione. Da sempre in famiglia si aiutava il prossimo, ma la malattia di mio padre ha fatto scattare  in me un grande amore nell’impegno provato in prima persona per i deboli. Cosi nel 2007 conosco il M.E.D.A. Movimento Europeo Diversamente Abile…

Condivido da subito il progetto di lavoro a difesa non solo dei Disabili ma anziani, giovani, disoccupati  e altro. Ho cosi deciso di dare tutto il mio impegno nel mio tempo libero alla causa del M.E.D.A.”

 

Diritto di Copyright © M.E.D.A. “Movimento Europeo Diversamente Abili International”
L’unico, vero M.E.D.A. nasce con atto notarile registrato ( Dott. Francesco Pallino Notaio) il 28/11/2007il relativo Nome risulta registrato come MARCHIO COMUNITARIO ™Reg.N. 006391601 titolare Sig. Carlo Arrighini.
Pertanto qualsiasi utilizzo della sigla MEDA non autorizzato dal Movimento si pone in netto contrasto con la normativa di tutela del Marchio e Nome  depositato, ne è pertanto impedito l’utilizzo da parte di terzi a qualsivoglia titolo.
La diffusione di simboli recanti il Marchio e Nome ingenera confusione e distrae i veri sostenitoridei principi e degli ideali ispiratori del Movimento.
Azioni legali saranno intraprese nei confronti dei soggetti che si sono e si rendono responsabili dell’utilizzodel Marchio e Nome M.E.D.A. quale proprio simbolo.